Resta in contatto

Mimmo Ferretti

Udinese-Roma 0-1: Pedro moto perpetuo, male Dzeko. Le pagelle di Mimmo Ferretti

La Roma passa con il primo gol in Serie A di Pedro

MIRANTE  –  7

Prima si scalda bloccando un tiretto di Okaka, poi deve volare in tuffo sul sinistro dal limite di Lasagna. A seguire manda un bacio grande così a Ibanez che recupera miracolosamente sullo stesso capitano friulano, solo soletto davanti a lui. Ripresa con un buon intervento su Molina e altre scelte in sicurezza, da veterano esperto. Quando ci deve essere, lui c’è.

MANCINI  –  7

Conta i passi in fase difensiva, cercando di arginare le avanzate a sinistra dell’Udinese che in avvio attacca soprattutto centralmente. Sbanda, talvolta, e non è da lui.

IBANEZ  –  6.5

Impressionante il suo contributo in pura fase difensiva nella prima frazione. Personalità, senso della posizione, tecnica, lettura del gioco e tempismo con recuperi di altissima classe, come quello su Lasagna allo scadere del primo tempo. Applausi. Perdonabile (per adesso) qualche piccola sbavatura nella lotta finale. Vedi quell’anticipo mancato su Okaka, che spara a lato.

KUMBULLA –  6.5

Una serie infinita di duelli fisici con Okaka, e non solo: non arretra, c’è.

SANTON –  6

Copre a destra e prova a farsi vedere in avanti, ma non ha lo spunto dell’attaccante. Tenta il gol di testa, nel primo tempo, ma la sua capocciata finisce alta sopra la traversa di Musso.

VERETOUT –  6

Corre per due, difende per due e attacca per due. Un punto di riferimento costante per la Roma in entrambe le fasi di gioco. Ma a gioco lungo da solo, ovviamente, non può fare tutto.

PELLEGRINI –  5,5

Si sfianca viaggiando con il suo passo diesel sia in verticale sia in orizzontale. La qualità della giocata, però, non è sempre quella giusta. E talvolta esagera in confidenza tecnica in zone minate del campo. Ci aspettiamo sempre di più, da lui.

SPINAZZOLA –  6

Pensa sempre prima di mettersi in  moto, là a sinistra, e quando lo fa crea problemi all’Udinese. Non lo fa molto spesso, però.

MKHITARYAN –  5

Anonimo, nella prima parte. Cicca in maniera goffa un tiro a due passi da Musso, dopo un miracoloso recupero di Pereyra su Pellegrini, poi ci riprova dal limite ma il portiere argentino non si preoccupa più di tanto. Secondo tempo a passo troppo moscio. Non bene.

PEDRO –  7,5

Parte con il cannone, inventa e suggerisce. Un moto perpetuo di classe. Poi, nella seconda parte del primo tempo, cala un po’ di intensità. Si risveglia alla sua maniera nel secondo tempo firmando un gol bellissimo per la prima vittoria dell’era Friedkin. Un gol da incorniciare e pesantissimo. Un gioiello per ricordare a tutti che la Roma un grande giocatore l’ha comprato.

DZEKO –  5

Grottesco quell’errore a tu per tu con Musso nella prima frazione. Poi sparisce colpevolmente dalla scena. Insufficiente. Male.

CARLES PEREZ –  SV

Rileva Micki, non lascia tracce.

CRISTANTE –  SV

Per Pellegrini a dieci minuti dalla fine. Chiude da capitano.

VILLAR –  SV

Nel recupero per Dzeko.

FONSECA –  6,5

Dà fiducia alla squadra anti Juventus, cambia quando deve cambiare e vince la partita, soffrendo un filo più del giusto, anche senza l’atteso contributo di due pezzi da 90 come Dzeko e Micki.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
SergioNelGiallo&NelRosso
SergioNelGiallo&NelRosso
1 mese fa

D’accordo su tutti i voti ll, tranne su quello a Pellegrini al quale un 6 gliel’avrei dato.

Antonio Tiberi
Tony
1 mese fa

Complimenti alla redazione per la firma di Ferretti
Uno dei pochi giornalisti in Italia che sa fare il suo lavoro

Antonio
Antonio
1 mese fa

Siamolaroma, grande acquisto Mimmo. È un piacere leggerlo qui. Ottima lettura della partita da grande fuoriclasse quale è. Daje Mimmo e sempre forza Roma!

Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Il like a Manolas? Brutto brutto!"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Tifo Lazio ma ammiravo Agostino come calciatore e come uomo. Apprezzo molto anche suo figlio. Il coro con il suo nome mi faceva venire i brividi."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Te vojo bene Principe! Sei stato il mio idolo da ragazzino, dopo Falcao il giocatore che mi ha fatto innamorare della AsRoma e di Roma."

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Gli anni della Magica... indimenticabili momenti di sport ancora genuini con un allenatore maestro in tutti i sensi un grazie grande e sentito......"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "L'anima della Roma"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Mimmo Ferretti