Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Edicola

L’Edicola, contro il Genoa dieci undicesimi dello scorso anno. Potrebbe fermarsi la ricerca di un difensore

Tutta la rassegna stampa in un click

IL MESSAGGERO – Domenica Fonseca sembra orientato a schierare la vecchia Roma, a parte Pau Lopez.

La scommessa di Petrachi si chiama Cetin e il ds, da qualche giorno, ha bloccato il discorso relativo all’acquisto di un quinto centrale. E’ convinto che il ragazzo possa entrare tranquillamente nelle rotazioni in difesa e l’ultima parola spetterà a Fonseca.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – La Roma sfrutta la giornata di riposo, ma per la dirigenza ci sarà comunque tanto lavoro. Petrachi vuole chiudere il passaggio di Gonalons al Rennes e probabilmente a titolo definitivo per una cifra intorno ai 3 milioni di euro.

La Serie A 2019-2020 inizierà il prossimo weekend e chiederà subito a Roma e Lazio di essere pronte. Dopo l’esordio del 25 agosto all’”Olimpico” contro il Genoa, alle 20.45, sarà subito derby alla seconda giornata.

Il colpo a sorpresa in difesa per la Roma è arrivato dalla Turchia e si chiama Cetin. La Roma dà tempo fino all’inizio del campionato poi, se dovesse servire, si tufferà definitivamente altrove che porta al nome di Rugani.

Tra i calciatori che non sono pronti tatticamente, Mancini e Diawara, fisicamente, Veretout, Fonseca è orientato a schierare la Roma dello scorso anno per dieci undicesimi.

IL TEMPO – A pochi giorni dall’inizio del campionato Florenzi è pronto ad iniziare la stagione come Capitano della Roma. Nelle prime settimane di mercato il suo agente, Alessandro Lucci, si è mosso per cercare una possibile nuova destinazione, non avendo avuto segnali di incedibilità da parte di Petrachi.

Fonseca ha concesso ai suoi due giorni di riposo dopo l’amichevole contro l’Arezzo. Si rivedranno in gruppo anche Pastore e Veretout che hanno praticamente saltato tutta la fase della preparazione.

CORRIERE DELLA SERA – La Roma è diventata regina di quello che si può chiamare “contro-mercato“: i colpi più importanti non sono acquisti, ma rinnovi contrattuali. Il più clamoroso è stato quello di Edin Dzeko, che sembrava destinato all’Inter di Antonio Conte.

Per Zaniolo e Under il rinnovo del contratto ha dato una certa tranquillità, Bryan Cristante è diventato un punto di riferimento. Mancano ancora un difensore di livello internazionale, un terzino destro, un esterno offensivo e un vice Dzeko se Schick e Defrel dovessero partire.

Davide Zappacosta continua ad essere un obiettivo della Roma. Petrachi, che lo ha portato al Torino e poi rivenduto al Chelsea, vuole metterlo a disposizione di Fonseca.

CORRIERE DELLO SPORT – Veretout sta raggiungendo una buona condizione atletica e potrebbe essere convocato per la partita contro il Genoa.

Il ds giallorosso vuole prendere Zappacosta in prestito con diritto di riscatto soluzione che il Chelsea non ha ancora accettato. Petrachi deciderà se inglobare un altro attaccante e l’uomo giusto può essere Mariano Diaz.

Per Dzeko non è mai stata una questione economica, ma di stimoli. Una volta che si è sentito al centro del progetto non ha dovuto pensarci neanche troppo per legarsi ancora alla Roma.

Sia Schick che Gregoire Defrel possono andare via prima della fine del mercato se troveranno una collocazione conveniente. Le squadre con proposte concrete, Marsiglia e Newcastle, Schick non le ha considerate. Defrel interessa alla Sampdoria (dove ritroverebbe Di Francesco) e al Genoa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola