Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, arriva il Gent. Friedkin sta già studiando la sua rivoluzione

Tutta la rassegna stampa in un click

IL CORRIERE DELLO SPORTE’ il punto più basso, nemmeno un trofeo in bacheca, contro i quattro della Lazio che oggi lotta per lo scudetto. Per la Roma si preannuncia un nuovo anno zero. Ora è a meno 17 dai biancocelesti e non si hanno alibi. Lotito dimostra che si può essere competitivi senza follie e senza stadio di proprietà e senza i 250 dipendenti che ha la Roma. In giallorosso ci sono giocatori che non hanno mai visto Pallotta, che ormai manca da due anni. Assente ingiustificato e contestato dai tifosi. Questa fase di transizione è diventata troppo lunga e toglie concentrazione ed energie.

Il calo di Pellegrini non è mai stato digerito dai tifosi della Roma e molti hanno cominciato a girare le spalle al capitano i pectore. Con la Champions che lentamente scivola via tutti sono in discussione

L’Europa League è un obiettivo dichiarato della Roma. Fonseca è consapevole che contro il Gent non sarà una storia semplice. I belgi, in campionato, sono a meno -9, al secondo posto, dalla capolista Bruges e sono reduci da 5 vittorie nelle ultime 6 partite. Hanno vinto il loro girone in Europa League con il Wolfsburg e Saint-Etienne. Fonseca deve decidere se confermare Mancini a centrocampo, ma il rientro di Cristante e il “riposo” concesso a Veretout a Bergamo, lasciano immaginare di no.

Altra tegola per il Lecce in vista della partita contro la Roma e non solo. Filippo Falco, che contro la Spal era uscito per infortunio, ha riportato uno stiramento di primo grado alla coscia destrra: stop di un mese. Per la partita di domenica Liverani spera di recuperare Babacar. Lo scrive il Corriere dello Sport.

La Roma ha una rosa importante il cui monte ingaggi supera i 160 milioni, ma sono rimasti fuori dai piani di Fonseca giocatori che guadagnano tanto come Jesus e Pastore. Il prossimo mercato non si preannuncia facile: la Roma dovrà rispettare i paletti imposti dal Fair Play Finanziario anche se potrebbe chiesta all’UEFA la possibilità di accedere al Voluntary Agreement previsto per il cambio di proprietà. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Questo non soddisferebbe il giocatore che sogna altroLa Roma è stata una fascinazione che l’ha colpito, un’ipotesi che sta evaporando tra i rivoli di una stagione divenuta complicata. L’Inter, invece, è una suggestione consistente. Lo riporta il Corriere dello Sport.

Fienga e Petrachi, che si sono ritrovati a Trigoria, hanno affrontato i problemi della squadra. I rapporti sono formalmente buoni anche se la conferenza stampa di mercoledì ha lasciato strascichi. L’obiettivo è quello di far fronte comune anche se il feeling non è più quello di un mese fa. La Roma ha una rosa importante il cui monte ingaggi supera i 160 milioni, ma sono rimasti fuori dai piani di Fonseca giocatori che guadagnano tanto come Jesus e Pastore. Il prossimo mercato non si preannuncia facile: la Roma dovrà rispettare i paletti imposti dal Fair Play Finanziario anche se potrebbe chiesta all’UEFA la possibilità di accedere al Voluntary Agreement previsto per il cambio di proprietà. Lo scrive il Corriere dello Sport.

LA GAZZETTA DELLO SPORT(Gent) La peggiore invece ad ottobre, quando ha perso 4-1 contro il Bruges il derby delle Fiandre, in una gara che va oltre il calcio. I belgi non hanno mai perso nella fase a gironi, e sono secondi in campionato a nove punti di distanza proprio dal Bruges.

Perchè la Roma affrontava consecutivamente i tre tecnici che erano stati sondati prima di Fonseca, ovvero De Zerbi, Mihajlovic e Gasperini. E quella che poteva essere l’occasione per il portoghese di marcare il territorio, si è trasformata in una beffa.

E’ vero che le prestazioni contro Sassuolo e Bologna erano state insufficienti, però fa un po’ impressione non vedere entrare Under con la Roma sotto nel punteggioBergamoAlla terza stagione in giallorosso, ormai l’impressione è che questi sono gli ultimi mesi del turco con la maglia romanista.

Il via c’è stato domenica sera con Lazio-Inter, la fine domenica prossima con Roma-Lecce. Giovedì sarà il turno sempre dei giallorossi contro il Gent mentre sabato l’esordio casalingo dell’Italia al Sei Nazioni contro la Scozia. Gia da due giorni chi si occupa del manto erboso dell’Olimpico, è al lavoro giorno e notte per far si che tutto vada per il meglio. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

Si attende che Unicredit firmi l’acquisizione da parte di Vitek della Capital Dev per poi passare a soddisfare i creditori di Parsitalia. Il vero business non sarà legato allo stadio, ma ai beni immobili contenuti negli altri asset. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

IL CORRIERE DELLA SERAI tempi del closing per Friedkin restano quelli stabiliti: fine febbraio. Il calcio non si ferma e la Roma sta andando alla deriva col 2020 che la vede fare meglio soltanto di CagliariBrescia e SpalSenza la Champions verrà studiato un piano alternativo con Friedkin che non vuole fare a meno di Pellegrini e Zaniolo. La lista di eventuali dimissioni ed incentivi è lunga: DzekoPastorePerottiFazioJesusKolarov e Santon.

Nella lista UEFA non c’è Peres e così toccherà du nuovo a Santon. Ieri si sono allenati a parte PastoreMiranteZanioloZappacosta e Diawara. Lo scrive il Corriere della Sera.

Fonti legali assicurano che Ryan Friedkin (che sarà l’uomo operativo della capitale) stia già studiando la possibilità che la Roma acceda al programma del “voluntary agreement”, ovvero il programma che consente ai nuovi proprietari di sforare più dei 30 milioni previsti nel triennio.

Il rischio è quello di lasciarsi andare e chiudere la stagione con il peggior risultato degli ultimi anni. La Roma ha ancora davanti una stagione lunghissima e in Europa League ha la possibilità di dimostrare, immediatamente, che lo spettacolo degli ultimi giorni è un brutto sogno.

IL MESSAGGEROFienga che aveva detto alla squadra “siamo tutti sotto esame”, resterà il punto di riferimento a Trigoria del gruppo di Houston, gli altri sono in bilico. Il ritardo dall’Atalanta vede compromessa la corsa Champions e la mancata qualificazione certificherebbe il ridimensionamento della rosa visto che non ci saranno gli introiti UEFA. Lo stesso accadrebbe se Friedkin decidesse di accedere al Voluntary Agreement per aggirare i paletti.

Peres avrebbe meritato la riconferma contro il Gent, ma non figura nella lista UEFA. Quindi giovedì nuova chance per Santon con Kolarov dall’altra parte. Una coppia di terzini collaudata visto che l’ex Inter è partito 7 volte titolare e 4 l’ha fatto con il serbo. La Roma del futuro dovrà ripartire dalla fasce, interesse per Klostermann del Lipsia. Ad inizio anno i titolari erano Florenzi e Kolarov, poi nemmeno il tempo di ipotizzare Zappacosta che si è rotto il crociato.

LA REPUBBLICAFonseca sta cercando di domare la crisi della Roma lavorando sulla testa dei giocatori. Il tecnico è convinto che la squadra abbia un blocco psicologico e per questo sono giorni di sedute collettive per capire cosa stia accadendoFonseca sa che è finito sotto la lente di ingrandimento della nuova proprietà. I vertici del club si fidano di lui e lo stanno lasciando lavorare in serenità in queste giornate pesanti. A fine stagione, a passaggio di proprietà avvenuto, si valuterà anche il lavoro del portoghese. Il raggiungimento della Champions è determinante. Lo scrive La Repubblica.

IL TEMPODopo aver giocato per intero tutte le partite del girone di andata di campionato, tre più due spezzoni in Europa League e gli ottavi di Coppa ItaliaKolarov è partito dalla panchina tre volte nelle ultime 5 sfide. L’unica che ha giocato, contro il Bologna, è stata forse la peggiore da romanista. In campo è stato dominato da Orsolini e dagli spalti sono arrivati fischi e insulti dopo che lui ha reagito facendo qualche gesto ironico verso la Tribuna TevereQuella risposta gli è costata la multa da parte della società.

L’ex Barcellona era in lizza per partire dall’inizio anche contro l’Atalanta, ma è subentrato in tutte le ultime partiteOra avrà l’occasione per guadagnarsi il posto fisso con l’assenza di Zaniolo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Che dire? Come giocatore, un grande Campione, come uomo purtroppo no lo conoscevamo bene fino in fondo e poi chi di noi non sbaglia nella propria..."

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Il mio primo vero amore... un sogno vederlo sulla panchina della Roma come allenatore"

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Grande Barone! Iniziai allora a tifare la Roma, per la sua zona totale e quel genio di Falcao!"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Edicola