Resta in contatto

Day

Day 353, Cengiz Under: “La vittoria con il Genoa ci ha fatto bene”. La Roma non molla Sanogo

Le principali notizie della giornata

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Ad intervenire, nel corso della giornata El Monito Diego Perotti, a rientro da una lunga convalescenza. L’argentino, si è soffermato sul Boca Juniors, squadra per la quale da sempre fa il tifo. Tra i temi trattati c’è anche l’ex romanista Nicolas Burdisso, da poco divenuto nuovo dirigente della squadra di Buenos Aires. Cengiz Under, seconda punta della Roma, si è invece soffermato sul momento dei giallorossi, intervenendo ai microfoni di Roma Tv, con un occhio anche sul match contro la Juventus di sabato sera. Riguardo la partita contro i bianconeri, hanno detto la loro anche Marco Tardelli e l’ex giallorosso Fabio Simplicio che ha inoltre svelato un retroscena di mercato. Intanto Alex Sandro, dopo il rinnovo con la Juve, carica i suoi in vista della partita contro la squadra di Di Francesco.

RADIO MERCATO

Terminato il vertice a Boston del ds Monchi che questa mattina ha fatto ritorno nella capitale dopo la due giorni in compagnia di Pallotta. Tra i temi trattati l’imminente mercato invernale, con la Roma che ha messo gli occhi su Sanogo dello Young Boys, nonostante le sirene di mercato dagli Emirati Arabi insidino il club di Trigoria. In caso di addio a Schick, la Roma punterebbe su Batshuayi del Valencia mentre altro nome da tenere caldo è quello di Dawid Kownacki, giovane prospetto di proprietà della Sampdoria.

NOVITA’ IN LEGA

Con effetto immediato, Luigi De Siervo è il nuovo amministratore delegato della Lega Serie A mentre Brunelli diventa il nuovo direttore generale della Figc.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Day