Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Edicola

L’Edicola, la Roma sfida il Genoa. Fonseca aspetta il difensore, Perotti si ferma

Tutta la rassegna stampa in un click

Il Corriere dello Sport – Non è tramontata la pista Rugani: la Roma pronta a inserire Celar e D’Orazio ma non trapela ottimismo sulla buona riuscita dell’operazione.

La Gazzetta dello Sport – Si è fermato Perotti nella rifinitura prima della sfida con il Genoa: ora Justin Kluivert sogna un esordio da favola, come un anno fa a Torino. Fonseca non si accontenta e vuole una Roma coraggiosa e spavalda: “La miglior difesa è la pressione”. E il portoghese si affiderà anima e corpo alla vena realizzativa di Dzeko: il bosniaco punta Volk nella classifica dei bomber giallorossi. Alle spalle del centravanti, Nicolò Zaniolo: l’attico di Totti, l’amore di Sara e i consigli di Fonseca stanno facendo maturare il baby talento. Infine, Andreazzoli torna all’Olimpico da avversario.

Il Messaggero – Le lacrime delle bandiere, ma soprattutto di chi le sventola sugli spalti: la Roma riparte senza Totti e De Rossi. Dal mercato, Fonseca si aspetta un difensore titolare, non uno qualsiasi come detto dal tecnico in conferenza stampa. Al momento i nuovi acquisti non hanno convinto appieno, si riparte dalle vecchie certezze.

Il Corriere della SeraLa Roma di Fonseca parte senza Mancini e Perotti: il giovane difensore è ancora troppo acerbo, l’argentino si ferma ancor prima di iniziare.

La RepubblicaSenza Totti e De Rossi, la nuova Roma di Fonseca si aggrappa alla voglia di Edin Dzeko.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola