Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, dopo la cena a base di sushi domani arriva l’Atalanta

Tutta la rassegna stampa in un click

IL MESSAGGEROCena di squadra in vista dell’Atalanta. La Roma, dopo la vittoria in extremis ottenuta a Bologna, ha deciso di compattarsi ulteriormente organizzando una cena a base di sushi in zona centro. I calciatori sono arrivati insieme alle loro compagne.

La Roma è in zona Champions, cosa mai successa lo scorso campionato, al massimo i giallorossi si sono trovati ad un punto dal quarto posto. Quella piazza oggi conta poco, ma è da accogliere positivamente.

Una cena a base di sushi per i giocatori della Roma e le rispettive famiglie a piazza di Spagna. Il gol di Dzeko ha galvanizzato il gruppo che domani giocherà contro l’Atalanta.

Quella che Veretout non racconta a Roma Radio: “Ho preso palla e sono andato” è che ha resistito ad un intervento in scivolata e dribblato un paio di avversari, prima di servire Pellegrini per il gol di Dzeko.

LEGGODomani sera all’Olimpico si presenterà quel Gian Piero Gasperini dell’Atalanta dei miracoli. Quel Gasperini che doveva arrivare a Trigoria. La Roma oggi ringrazia perché al suo posto è arrivato Paulo Fonseca che ha già conquistato il cuore di tifosi e giocatori.

Smalling, che ha saltato le ultime tre partite per un problema muscolare all’adduttore, è pronto per fare il suo debutto con la Roma. Domani sarà per la prima volta tra i convocati.

LA REPUBBLICALa Roma e i suoi tifosi stanno sfogliando le pagine della favolosa storia di Dzeko. Dopo essersi affrancati dalla guerra dei Balcani, i suoi genitori gli comprarono i libri giusti che parlavano di calcio.

LA GAZZETTA DELLO SPORTIl Torino Primavera ribalta la Roma dopo che all’intervallo i giallorossi erano avanti per 2-0 grazie alle due reti di Riccardi. I granata non muoiono mai e nella ripresa sono riusciti a portare a casa i primi tre punti in campionato

Una rivoluzione culturale che vede come frontman Paulo Fonseca, ma dietro c’è un lavoro dirigenziale che sembra aver fatto tornare il sorriso a Pallotta pronto ad affacciarsi a Roma oltre un anno dopo dalla sua ultima apparizione.

L’Atalanta dei miracoli, quella che nel 2017 si è affacciata in Europa ha nei suoi segreti anche i colpi giallorossi Cristante e Spinazzola. A Bergamo hanno trovato consacrazione e rinascita e domani ritroveranno il loro maestro Gasperini.

Totti venerdì compirà gli anni e lo farà lontano da Roma visto che è impegnato con le riprese di “Celebrity Hunted.

Veretout ha passato un lunedì da protagonista. E’ stato il giocatore che ha unito i tre direttori sportivi passati per l’ultimo anno alla Roma ed è l’uomo che ha iniziato a prendersi la squadra sulle spalle grazie alle sue geometrie.

IL TEMPO – Alla ripresa degli allenamenti Fonseca ha tirato un sospiro di sollievo visto che Florenzi ha completamente smaltito l’influenza con cui è sceso in campo contro il Bologna. Ha riposato in Europa League e quindi è pronto a giocare due partite nel giro di pochi giorni.

Fonseca sembra aver trovato la giusta squadra dopo un avvio di campionato stentato e vuole confermarsi contro l’Atalanta che è uscita imbattuta dagli ultimi 5 scontro all’Olimpico.

A meno di una settimana di distanza dalla seconda operazione al legamento crociato Bouah rinnova il suo contratto con la Roma e quest’oggi si legherà ai colori giallorossi per altri 5 anni.

CORRIERE DELLO SPORT – E’ finito il tempo dei mal di pancia, dietro la regia silenziosa di Petrachi, dietro le lezioni rumorose di Fonseca, sta nascendo un gruppo coeso e ambizioso. in sole 4 giornate la Roma ha raggiunto la velocità di crociera necessaria per centrare l’obiettivo dichiarato

La Roma ieri sera si è ritrovata da Zuma, esclusivo ristorante giapponese al centro della città. La serata è stata orgaizzata da Pastore e c’erano Dzeko, Fazio, Fuzato, Cristante, Spinazzola, Mancini e Jesus.

La luna di miele tra Fonseca e Roma è cominciata a fine giugno quando molti tifosi si interrogavano sul suo arrivo e lui, sbrigate tutte le faccende, è salito su un taxi ed ha chiesto “Portami a vedere la città dall’alto”.

Kolarov è un leader della Roma e questo ruolo gli viene riconosciuto da tutti. Si è ritagliato un ruolo di spicco nello spogliatoio grazie ai suoi comportamenti. Ad inizio stagione i dirigenti gli hanno proposto il rinnovo del contratto e domenica il calciatore non ha risposto alla domanda dicendo che sono cose private.

Uno scambio di cinque, di abbracci e poi il labiale di Dzeko verso Pau LopezE’ tua“, poi il portiere ha risposto tramite social “E’ di tutti“. Il grande portiere si vede da una parata, l’unica contro il Bologna su Soriano.

Una vita per il calcio per Pellegrini che ha ricoperto tutti i ruoli e adesso ha trovato quello che gli piace di più. A 23 anni è diventato leader della Roma e uomo assist che mancava da quando Totti ha smesso.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

🤘🤘🤘🤘 che palleeeee…..ma non potete semplicemente parlare della Roma,delle vittorie,di come hanno giocato senza iniziare con i
Proclami del cavolo che oltretutto ci portano storicamente sfiga???

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Edicola